top of page

Student Group

Public·467 members

Il Fascino Sottile Del Peccato 1


La carriera di Ninì Grassia dopo il triplice successo, all'inizio degli anni Ottanta, insieme a Nino D'Angelo (Celebrità, L'Ave Maria, Lo studente) andò via via declinando; i toni delle sue pellicole si fecero sempre più rosa, poi decisamente rossi come le luci dei cinema in cui andavano proiettati. Questo Il fascino sottile del peccato è un softcore nel quale mancano solo le penetrazioni in primo piano, per il resto c'è tutto quello di cui un porno ha bisogno: una trama abbozzata (sceneggiatura dello stesso regista), personaggi monodimensionali e pretestuosi, situazioni equivoche, accoppiamenti a casaccio fra elementi del cast abbondantemente elargiti nel corso dei quasi cento minuti di durata della pellicola. Madre e figlia che si contendono lo stesso uomo, l'omosessualità problematica di un ragazzo... Nel film non mancano luoghi comuni abusati e cadute di stile evidenti; gli interpreti sono inoltre disastrosi: Saverio Vallone, Claudia Cavalcanti, Alexandra Delli Colli e via dicendo, nomi in pratica anonimi, di pari passo con i loro volti. Tanto per comprendere meglio la straordinaria fantasia degli autori di serie C del cinema nostrano, nel 2010 il regista Franco Salvia uscirà con Il sottile fascino del peccato (Nino Castelnuovo, Danny Quinn, Gerardo Amato fra i protagonisti). 1,5/10.




Il Fascino Sottile Del Peccato 1



l'Inter è già competitiva, purtroppo per noi hanno cambiato l'allenatore, avessero tenuto l'olandese sarebbe stato meglio, per noi ovviamente. La partita con il Crotone è stata brutta , dovevamo vincere ed è successo, non credo sia da celebrare, vincere con il Crotone retrocesso è normale amministrazione, sarebbe stato grave non vincere. Le prossime 10 partite saranno tutte, o quasi da vedere, ma è possibile mantenere un distacco sull'Inter, difficile rimontare i due sula Roma a meno di auspicabili crolli dei capitolini, ragion per cui mi auguro che stasera passino il turno.Il problema che poneva Umberto è più sottile, o almeno così ho capito io. Provo a riassumere: Cambiando i rapporti di forza, converrà ad AdL investire forti somme per raggiungere un traguardo che si è fatto più incerto? Io credo che, vista la quasi impossibilità di aumentare la quota fissa degli introiti, AdL potrebbe spostare più in basso la linea di galleggiamento, ora posta sulla qualificazione CL, domani potrebbe essere spostata su quella della qualificazione EL. Se l'asticella si alza o noi saltiamo più in alto, oppure dobbiamo rinunciare al podio. Mi auguro di sbagliarmi.Nino


vedendo le partite di champion di questi giorni mi rendo conto di quanto l'urna sia stata davvero poco benevola con noi...qualsiasi altra squadra ci avrebbe portato ad avere molte più chance di disputare un turno in più di champion...peccatola crescita di un club (anche a livello economico) passa anche da un pizzico di fortuna.saluti 350c69d7ab


About

Welcome to the group! You can connect with other members, ge...
bottom of page